Il trasloco internazionale: quali problemi si devono affrontare

Traslocare la propria abitazione, o anche l’ufficio, tra due città vicine può essere abbastanza complicato; se la distanza tra l’abitazione odierna e il nuovo domicilio è molto ampia, comportando anche il passaggio in un diverso Stato, allora le cose si complicano notevolmente. In queste situazioni il fai da te è particolarmente sconsigliato, a meno che non si tratti di spostare un numero esiguo di beni.

Contenere il problema

Il trasloco InternazionaleIl modo migliore per rendere più semplici i traslochi internazionali consiste nel diminuire la merce da trasportare. La prima cosa da fare consiste nel passare in rassegna tutto ciò che si possiede e valutare se ci sono oggetti, mobili, accessori che possono essere venduti, regalati o lasciati in deposito.

Per fare un esempio, se ci si sposta dall’Italia verso un paese del nord Europa potrebbe essere sensato rivendere le biciclette di tuta la famiglia, per comprarne di nuove nel paese in cui si andrà a risiedere.

Lo stesso può avvenire con i mobili, soprattutto per quanto riguarda oggetti di grandi dimensioni, come ad esempio un ampio armadio angolare o un divano letto. Ciò che rimane dovrà essere necessariamente spostato e andrà sistemato in pacchi piatti e scatole robuste e resistenti.

Anticipare i tempi

Visto che i traslochi internazionali presentano sempre qualche tipo di problema, le operazioni preparatorie andrebbero effettuate con largo anticipo, in genere circa due mesi prima della partenza. In questo modo qualsiasi problematica che si incontrerà nel corso dei giorni potrà essere risolta con calma, non con la fretta dell’ultimo minuto.

Per non doversi preoccupare dei passaggi in dogana e delle problematiche burocratiche è spesso consigliabile contattare una ditta specializzata in traslochi, che sarà in grado di risolvere rapidamente qualsiasi tipo di problematica e di darci utili consigli per la partenza e il viaggio.

Rinunciare a qualcosa

Molti di noi possiedono ampie quantità di abiti e suppellettili di ogni tipo. Quando si trasloca può essere importante passare in rassegna queste cose, per vedere se ci sono oggetti che non utilizziamo da molto tempo. Tuti hanno nell’armadio abiti che non indossano da anni, o hanno acquistato dell’attrezzatura sportiva particolare, che è ancora perfettamente nuova, magari ancora con l’etichettatura del negozio.

Tutti questi oggetti sicuramente non ci serviranno nella nuova casa, o in caso potranno essere riacquistati, ma non conviene spendere dei soldi per trasportarli, per poi lasciarli mesi in un armadio. Queste cose possono essere regalate agli amici, o vendute in un mercatino dell’usato.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *