Secondo eDreams sarà Torino la capitale del turismo nel 2017

Ancora una volta è italiana la capitale del turismo europea ed è una città del nord Italia: Torino. È quanto emerge dall’indagine di eDreams Odigeo che si è basata, naturalmente, sulle ricerche e sulle prenotazioni di tutti i suoi utenti. In questo 2017 la città delle Mole sarà dunque in pole position in fatto di crescita e sviluppo economico.

capitale del turismo 2017Torino, inoltre, non è l’unica realtà italiana in classifica. Secondo lo stesso sondaggio, infatti, c’è anche Bologna tra le più gettonate che però si colloca all’undicesima posizione. Se la crescita di Torino (+316%, meglio anche dell’emergente capitale del Kazakistan Astana, sede dell’Expo 2017 dedicato all’Energia) è dovuta principalmente a una maggiore presenza di tratte aeree low cost verso l’aeroporto Caselle, il successo di Bologna è, invece, legato alla tendenza sempre più diffusa tra turisti europei di trovare una destinazione ricca di attrazioni vicina a Milano o a Firenze.

Si tratta, peraltro, di un risultato particolarmente attendibile in quanto l’indagine ha preso in esame le preferenze e i comportamenti dei viaggiatori europei su cinque cinque motori diversi (oltre a eDreams, anche Go Voyages, Opodo, Travellink e liligo.com) ed è stata svolta su 17 milioni di clienti di 44 Nazioni.

Le altre destinazioni in cima ai desideri dei viaggiatori (dopo Torino) sono Astana (in Kazakhstan, sede dell’Expo sull’Energia nel 2017), Rotterdam, L’Avana, Bombay, Gedda, Inverness. Riguardo all’Italia da segnalare anche come il 2016 sia stato un anno d’oro per il turismo al Sud. Ben 7 delle 10 destinazioni che hanno registrato la maggior crescita di prenotazioni di italiani nel 2016 sono, infatti, nel Meridione.

Che a registrare dati migliori sia il nord il sud, insomma, non cambia che l’Italia si confermi un punto di riferimento nonché il luogo in cui i turisti di tutto il mondo non possono rinunciare a visitare almeno una volta nella vita. E se poi le compagnie promuovono voli low cost, nuovi aeroporti e sconti sul pernottamento, è una buona occasione per visitare anche Bologna o, appunto, Torino, oltre alle classiche Roma e Milano.

Operatori turistici e albergatori, insomma, non devono far altro che rimboccarsi le mani e far volare il buon nome della città di Torino in un lungo e in largo per il pianeta affinchè il prossimo anno la massa di turisti diretta alla città delle Mole sia addirittura superiore.

Un impegno, del resto, già preso sul terio dall’inserimento delle nuove tratte aeree low cost che stanno già portando fiumi di visitatori in una grande e bellissima città che, fino a qualche anno fa, era esplorata da turisti stranieri solo di rado.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *